Affrontare il momento del lutto: 3 diverse opzioni

servizi funebriCi sono diverse possibilità per momento in cui un proprio caro muore in merito a come seppellire il corpo. Purtroppo, è necessario conoscere le differenze tra un’opzione e l’altra per poter scegliere secondo le volontà del proprio caro che è venuto a mancare.

La cappella di famiglia: la tumulazione

Il primo caso è quello in cui la famiglia ha una cappella o una tomba di famiglia per cui la cassa fornita dalle pompe funebri verrà messa qui. In questo caso particolare, le onoranze funebri non devono ordinare una nuova lapide ma verrà aggiuntane a quella preesistente il nome, il cognome, una foto e le date di nascita e decesso.

La classica sepoltura: la tomba scavata

La situazione più classica che di solito si delinea è quella in cui la famiglia non ha una tomba di famiglia e la cassa in legno viene inumata. Si parla appunto di inumazione nel momento in cui viene scavata una nuova tomba dove viene sepolta la cassa. In questo caso, le pompe funebri si accordano con il cimitero per le operazioni di preparazione della tomba nonché della lapide che deve essere ordinata nuova, servizio sempre fornito dalle pome funebri che offrono i servizi più completi.

Una scelta diversa: la cremazione

Non esiste però solo la sepoltura della cassa ma è possibile che la famiglia opti per una scelta diverse, cioè la cremazione. In questo caso, il corpo del defunto non vien riposto in una cassa di legno ma i resti vengono bruciati e le ceneri raccolte. Le onoranze funebri sono sempre pronte a fornire un’urna cineraria dove vengono riposte queste ceneri. A differenza, di quello che molti credono, le ceneri non possono esser conservate in casa ma c’è una sezione apposita del cimitero dove vanno messe e conservata. Il loculo al cimitero ha anch’esso una targhetta con tutti i dettagli come se fosse una lapide, anch’essa ordinabile tramite le pompe funebri.

Altri dettagli sono sul portale dedicato: www.servizifunebriroma.it

 

Potrebbero interessarti anche...