Come funziona una caldaia a condensazione

Diverse persone forse hanno già sentito parlare della caldaia a condensazione, ma non sanno con precisione come funziona questo sistema per la produzione di acqua calda sanitaria. In realtà, sono già in moltissimi ad essersi fatti convincere e a richiedere alla ditta di installazione e assistenza caldaie Ferroli Milano la tecnologia più recente sul mercato poiché comporta tanti vantaggi, come descritto di seguito nei paragrafi di questa mini guida sull’argomento.

Come funziona la caldaia a condensazione ?

La caldaia a condensazione è un apparecchio che per produrre acqua calda sanitaria funziona in modo abbastanza simile alle caldaie tradizionali. Infatti, il gas combustibile viene invaiato al bruciatore per attivare riscaldare il flusso di acqua. Durante il processo di combustione, non si genera soltanto grande calore ma ci sono anche dei prodotti di scarto. Uno su tutti, è il fumo caldo e inquinante che viene espulso tramite la canna fumaria.

La tecnologia della caldaia a condensazione fa qualcosa di diverso proprio in questa fase. Invece di espellere subito i fumi dalla canna fumaria, la caldaia li condensa. Questo procedimento ha lo scopo di recuperare il calore dai fumi affinché non rappresentino più uno spreco.

I vantaggi della caldaia a condensazione

Il processo di condensazione fa sì che la caldaia migliori il suo rendimento termico, producendo maggiori quantità di calore con minori quantità di gas combustibile. questo significa che riduce il Calore che serve riducendo i consumi di gas e, di conseguenza, anche i costi fatturati in bolletta del gas. Infatti, chi installa una caldaia di questo tipo ha una immediata riduzione della bolletta del gas, che rispetto a prima pesa anche un 25% in meno.

Si riducono anche le emissioni dannose dato che i fumi sono più puliti e meno caldi, rendendo queste caldaie più rispettose dell’ambiente. Inoltre, chi installa una caldaia di questo tipo ha accesso alle detrazioni fiscali almeno del 50%. La percentuale può salire anche fino al 65 o addirittura 110% se la sostituzione della caldaia è abbinata ad altri interventi per migliorare la classificazione energetica dell’immobile.

Potrebbero interessarti anche...