Dipingere la cameretta dei bambini, idee originali

La cameretta dei bambini è sicuramente uno dei locali messo più alla prova. Anche i muri possono risentire della vivacità dei bambini, collezionando macchie e qualche colpo. Poco male, i bambini devono essere liberi e creativi. Ma indubbiamente, arriva presto il momento in cui è necessario ritinteggiare la cameretta.

 

Un tempo, sopratutto quando si preparare la cameretta per un neonato, si sceglieva il rosa per le femminucce e l’azzurro per i maschietti. Oggi si cerca invece di usare colori genderless, sia per le camerette condivise, ma anche per puntare sul significato dei colori, che vadano oltre le tradizioni. Inoltre, potete aggiungere stiker o decorazioni, per un locale che i bambini sentano davvero loro.

 

Per farti aiutare nella stesura del progetto, rivolgiti con fiducia a un colorificio a Rescaldina, che possa fornirvi idee, spunti, materiali e prestazione d’opera per i lavori in casa.

 

Cosa dice la cromoterapia

Per prima cosa, scegliete la tonalità di base per la cameretta. Tenete conto dell’influsso che potrà avere sui bambini, secondo le regole della cromoterapia.

 

  • blu: favorisce il sonno e il rilassamento
  • giallo: stimola l’allegria e la creatività, ma scegliete il tono pastello perché non sia troppo aggressivo
  • verde: è forse il colore più indicato per le camere, ottimista ed equilibrato. Anche questo favorisce il riposo.
  • lilla: ormai considerato genderless, nelle tonalità calde e pastello stimola fantasia e creatività.

 

Decorazioni

 

La semplice parete in tinta unita può essere un po’ spenta per la cameretta dei bambini. Per decorarla, potete o giocare sui colori, creando strisce verticali o oblique, oppure figure geometri semplici. Oppure applicare degli stickers giganti, che rispettino i gusti del bambino. Se è abbastanza grande, sceglieteli insieme. Non solo ne sarà felice, ma sicuramente, starà molto più attento ad averne cura.

 

Disegnare sulle pareti

Poter disegnare sulle pareti è una tentazione forte per un bambino. Perché non dargliene la possibilità? Esistono in commercio vernici che trasformano i muri in lavagna; è possibile usare i classici gessetti, poi pulire tutto con una spugna. Ritagliare una striscia alta circa 1,20 metri su una o due pareti; i bambini ne saranno felici, e gli altri muri saranno salvi.

Potrebbero interessarti anche...