Elezioni politiche 2018: exit poll e spoglio dei voti

ElezioniLe elezioni del 4 marzo 2018 sono tra le più attese degli ultimi decenni: l’Italia ha bisogno di un cambiamento e di uscire da quello stallo politico che l’ha vista precipitare negli ultimi anni. Sono quindi tanti i cittadini che non vedono l’ora di andare a votare, ma sono ancora di più coloro che attenderanno con il fiato sospeso i primi risultati degli exit poll. Sappiamo tutti che le urne saranno aperte dalle 7.00 alle 23.00 di domenica 4 marzo 2018 e che questa sarà l’unica occasione per esprimere le proprie preferenze elettorali per il prossimo governo. Le domande che quindi molti si fanno oggi, sono: quando si potranno iniziare a sapere gli esiti dei primi exit poll e quando avverranno gli spogli definitivi dei voti?

Exit poll: a partire dalle 23.00 si potrà sapere qualcosa

Come sempre dopo il voto, gli italiani rimangono tutti davanti alla tv, o connessi a internet, per avere gli aggiornamenti dell’ultimo minuto e conoscere le previsioni più attendibili in merito agli esiti delle elezioni. Anche coloro che si asterranno (e quest’anno si teme purtroppo, saranno in tanti) attendono con ansia gli exit poll, perché sono le prime proiezioni ufficiali dei risultati.

Anche quest’anno, per legge, prima delle 23.00 di domenica 4 marzo non si potrà sapere nulla, ma a partire da quel momento potranno essere divulgati i risultati dei primi exit poll. Bisogna però fare molta attenzione: si tratta di proiezioni che potrebbero essere confermate come smentite. Non sarebbe, infatti, la prima volta che i risultati si ribaltino completamente a spoglio ultimato. In linea di massima, tuttavia, con i primi sondaggi relativi alle elezioni politiche ufficiali è possibile avere un quadro della situazione e iniziare a immaginare il partito che ci sarà al governo.

Anche se non sono certi, bisogna tuttavia ammettere che gli exit poll degli ultimi anni si sono rivelati piuttosto veritieri. Non va però dimenticato che nel vicino 2013 i primi sondaggi delle elezioni politiche davano in testa, con un netto vantaggio, Bersani. Effettivamente era stato proprio lui a vincere, ma senza ottenere la maggioranza necessaria per governare il Paese. In questo caso, quindi, gli exit poll non avevano preannunciato una situazione poi verificatasi. A proposito di queste elezioni in particolare, si teme proprio che nessun partito riesca a raggiungere il numero di seggi necessari per riuscire a governare effettivamente il Paese.

Per vedere come andrà a finire, bisogna attendere: negli ultimi giorni non si parla d’altro che delle elezioni e si fanno tantissimi pronostici, ma prima degli exit poll qualsiasi sondaggio potrebbe rivelarsi del tutto inutile e privo di fondamento. I cittadini sono chiamati a votare e solo quando l’avranno fatto, potremo avere un quadro più preciso della situazione.

I risultati definitivi attesi nelle prime ore del mattino

Per i risultati definitivi di queste elezioni si dovrà attendere di più, ma se gli spogli dovessero procedere senza intoppi o problemi, già nelle primissime ore del mattino dovrebbero essere disponibili i risultati ufficiali. Molti italiani al risveglio sapranno quali sono le sorti del Paese: lunedì 5 marzo 2018 si saprà chi è il vincitore e soprattutto se l’ingovernabilità di cui si è tanto parlato sarà un effettivo problema da affrontare.

Potrebbero interessarti anche...