La sicurezza dei cancelli automatici e degli impianti elettrici

Gestirsi_09Nei condomini, anche se spesso non ce ne accorgiamo, ci sono tante fonti di rischio per la salute che devono essere tenute sotto controllo.

Esistono specifiche leggi che guidano l’amministratore nella tutela della salute di tutti coloro che vivono e lavorano nel condominio.

Le normative sugli impianti elettrici e sulla sicurezza cancelli automatici sono da seguire con grande attenzione, se non si vuole essere pesantemente sanzionati in caso di incidenti in cui sono coinvolte persone.

In questo articolo cercherò di spiegare brevemente cosa è meglio fare per:

  • La sicurezza dei cancelli scorrevoli
  • La messa a norma dell’impianto elettrico

Norme di sicurezza cancelli automatici scorrevoli

Meglio iniziare dicendo che il Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 17, comunemente chiamato “Direttiva Macchine”, indica le caratteristiche che devono avere i cancelli automatici e i dispositivi sicurezza delle macchine.

È doveroso sottolineando che per la legge i cancelli motorizzati e le porte automatiche sono “macchine”, perché sono dispositivi con parti mobili non azionati dalla forza umana (o animale) e che hanno uno scopo specifico.

I cancelli automatici scorrevoli e le norme di sicurezza che li regolamentano devono essere presi in considerazione con molta attenzione, perché in caso di danni causati da queste macchine, il responsabile è sottoposto a pesanti sanzioni.

L’amministratore di condominio è il responsabile della sicurezza e in strutture dove non è esiste questa figura, i responsabili sono i condomini.

I controlli da fare obbligatoriamente sono annuali e tutti gli interventi sui cancelli devono essere inseriti nel registro delle manutenzioni.

Normativa degli impianti elettrici e cose importanti da sapere

La legge di riferimento in questo caso è il DPR del 22 ottobre 2001 n. 462, ovvero il regolamento di semplificazione del procedimento per la denuncia di installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, di dispositivi di messa a terra di impianti elettrici e di impianti elettrici pericolosi.

Questa normativa degli impianti elettrici stabilisce che tutti gli elementi installati debbano essere a norma e che vengano fatte regolari verifiche da parte di tecnici specializzati per garantire che non ci siano rischi.

Nel decreto sono distinte le obbligatorie verifiche periodiche degli impianti elettrici del condominio e le verifiche straordinarie.

Le verifiche periodiche devono essere eseguite con la periodicità indicata dal costruttore della macchina che mediamente è annuale o al più biennale.

Al termine della verifica il tecnico deve rilasciare un verbale in cui viene comprovata la conformità alla normativa di riferimento. Se l’impianto non è a norma bisogna provvedere a fare i lavori necessari e fissare una verifica straordinaria per controllare che tutto sia stato fatto a regola d’arte.

Rifacendoci al paragrafo precedente, i controlli servono anche a testare la sicurezza per l’impianto elettrico dei cancelli automatizzati.

È fondamentale in un condominio essere certi che tutte le fonti di rischio per la salute siano tenute sotto controllo seguendo la legge e facendo intervenire solo tecnici abilitati.

Per la sicurezza dei cancelli automatici e degli impianti elettrici contatta Gestirsi Service, azienda certificata che aiuta i condomini a valutare i rischi e a trovare le soluzioni adeguate.

Potrebbero interessarti anche...