Tuo figlio è vittima di bullismo? Ecco come scoprirlo

Se vuoi sapere se tuo figlio è vittima di bullismo o meno, fai attenzione e nota eventuali campanelli d’allarme come quelli elencati di seguito in questa breve guida.

Ha frequenti crisi di pianto e di rabbia

Un ragazzo che è vittima di bullismo, può spesso avere delle crisi di pianto e di rabbia. Purtroppo, non è facile capire se si tratta di un comportamento frequente per il periodo adolescenziale oppure se è sintomo di qualcosa di più. In effetti gli sbalzi di umore e le crisi sono all’ordine del giorno con un adolescente in casa ma per capire la differenza può essere utile far riferimento a un investigatore privato Roma che propone il servizio di controllo minori.

Inventa scuse per non andare a scuola

Gli episodi di bullismo spesso hanno come scenario la scuola e i loghi limitrofi. Per questo motivo, chi inventa scuse per andare a scuola potrebbe esser vittima di bullismo. Se un ragazzo prima nutriva interesse per le attività scolastiche e lo studio ma ora sembra non volgerci andare, forse ha subito qualche presa in giro pesante. Meglio far indagare da un investigatore privato Roma.

Modifica i suoi comportamenti a tavola

Molte volte capita che un ragazzo o anche un ragazza venga preso di mira per via del suo peso. c’è chi ha qualche chilo in più ma anche chi è un po’ più magrolino e indietro con lo sviluppo. Le frecciatine subite possono spingere chi è preso di mira a modificare i suoi comportamenti a Tavola, mangiando di meno per dimagrire o di più per mettere su peso. Anche se no si tratta di bullismo, la modifica delle abitudini a tavola deve sempre destare grandi preoccupazioni perché potrebbero diventare problemi più seri come bulimia e anoressia.

È isolato e senza amici

Un ragazzo che è vittima di bullismo spesso si ritrova solo e senza amici perché anche i pochi che aveva si sono allontanati per timore di esser presi di mira anche loro dai bulli.

Potrebbero interessarti anche...